La quinoa è uno pseudo cereale senza glutine molto saziante e nutriente. Scopri come cucinare la quinoa nel modo corretto grazie a questo metodo infallibile.

Contenuti

La quinoa, uno pseudo cereale ricco di proprietà

La quinoa è una pianta erbacea originaria del Sudamerica, viene erroneamente considerata un cereale, infatti non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma appartiene a quella degli spinaci e delle barbabietole. Ha semi piccolissimi, simili a quelli del miglio. È un’alimento dall’alto valore nutrizionale e le sue caratteristiche lo fanno rientrare a pieno diritto nella lista dei “super cibi”.

È ricca di amidi, carboidrati, fibre alimentari e proteine, fra cui la lisina, un’ amminoacido essenziale, la quinoa è infatti è considerata una fonte quasi completa di proteine. 

Contiene inoltre una buona quantità di vitamine, in particolare del gruppo B, ma anche Vitamina C e Vitamina E., oltre che ferro, magnesio, fosforo e calcio. 

È un’alimento molto nutriente, gustoso, saziante e digeribile. Inoltre non né contiene glutine, né colesterolo ed il suo consumo è indicato per vegetariani, vegani, bambini, atleti e celiaci.

Come usare la quinoa in cucina

La quinoa è molto versatile, facile e veloce da preparare, è ideale da alternare a pasta e riso.

Ha un sapore leggermente nocciolato e gradevole che si sposa benissimo con molte verdure, legumi, semi e frutta secca.

In cucina si presta bene per preparare di gustose colazioni (come questo porridge di quinoa), primi piatti, crocchette, sformati, insalate e anche dessert

Si acquista nei negozi di alimentazione biologica, nei supermercati più forniti e online, è un alimento un pò costoso, ma date le sue grandi proprietà, vale la pena acquistarlo.

Oggi è possibile trovare in commercio anche la quota italiana, per una scelta più sostenibile.

Cosa ti servirà per cucinare la quinoa?

Per cucinare la quinoa in modo perfetto ti serviranno solo:

Quinoa bianca: pseudo cereale naturalmente senza glutine. Si tratta di semi piccolissimi che se non vengono coi nel modo corretto ti faranno odiare per sempre questo prezioso alimento.

Acqua: o brodo vegetale, per questa ricetta useremo la cottura per assorbimento. Quindi dosare in modo preciso l’acqua è molto importante.

Sale: è preferibile salare direttamente l’acqua di cottura della quinoa, in questo modo si insaporirà in modo più uniforme.

Olio e.v.o.: è possibile aggiungere nell’acqua di cottura anche poco olio extra vergine di oliva per rendere la quinoa ancora più soffice, sgranata e saporita.

Consigli per cucinare la quinoa in modo perfetto

  • Per cucinare la quinoa nel modo corretto è indispensabile seguire il metodo della cottura per assorbimento. Questo metodo infatti permette di cuocere questo pseudo cereale in modo perfetto, senza doverla scolare. Il risultato è una quinoa soffice, genia e ben cotta.
  • Questo metodo di cottura vale anche per la quinoa tricolore e per la quinoa rossa o nera.
  • La proporzione pseudo cereale-acqua è di 1:2, ovvero una parte di cereale e due parti di acqua.
  • Pesa la quinoa utilizzando una tazza, oppure la classica cup americana. Mezza tazza (1/2 cup) equivale ad una porzione.
  • È possibile usare del brodo vegetale al posto dell’acqua, oppure arricchire questa con erbe aromatiche, spezie, grani di pepe e olio.
  • I semi di quinoa sono ricoperti da una sostanza amara e poco digeribile, chiamata saponina, che può essere facilmente eliminata tramite un’accurato risciacquo prima della cottura.
  • Meglio ancora sarebbe mettere in ammollo la quinoa in acqua e succo di limone per tutta la notte prima di cuocerla. Il giorno seguente basterà sciacquarla bene e procedere con la cottura.
  • Cuoci la quinoa in un pentolino di acciaio o antiaderente.
  • La quinoa una volta cotta si gonfia e triplica il suo volume.

Altre ricette che potrebbero interessarti

Come cucinare la quinoa

Come cucinare la quinoa

preparazione

10 minuti

Riposo

senza riposo

Cottura

15 minuti

Difficoltà

Facile

Dosi

1 persona

Costo

medio

Ingredienti
  • 1 parte di quinoa (70 gr)
  • 2 parti di liquido (acqua o brodo vegetale) (175 gr)
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di olio e.v.o. (facoltativo)
Preparazione

Metti la quinoa in un colino a maglie fitte e sciacquala bene sotto un getto di acqua corrente. Trasferisci la quinoa in un pentolino. A questo punto puoi scegliere se tostarla leggermente per qualche minuto per esaltarne il sapore (con o senza olio), oppure se aggiungere direttamente l’acqua (o il brodo vegetale). 

Versa l’acqua e aggiungi un pizzico di sale.

Accendi la fiamma, copri con un coperchio e aspetta che raggiunga il bollore, quindi abbassa la fiamma al minimo e cuoci la quinoa per 15 minuti

Trascorso il tempo di cottura spegni la fiamma e lascia riposare per altri 5 minuti.

Sgrana leggermente la quinoa con i rebbi di una forchetta o con un cucchiaio di legno. Questa operazione renderà la quinoa più gonfia e soffice.

A questo punto la quinoa è cucinata in modo perfetto ed è pronta per essere gustata al naturale, condita solo con un filo d’olio e.v.o. e una manciata di prezzemolo, oppure condita le verdure saltate e legumi.

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuta la ricetta?

Se provi questa o qualsiasi altra mia ricetta presente sul blog, fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento!
Condividi la ricetta con tutte le persone a cui potrebbe interessare e taggami su Facebook e Instagram @veglifechannel utilizzando l’hashtag #veglifechannel

Scarica GRATIS
il mio ebook

Le mie ricette salvacena:
Ebook gratuito con 14 ricette facili e veloci ideali per i tuoi pasti quotidiani.

Condividi:

Valeria - Veglife Channel

Valeria - Veglife Channel

Chef e pasticciera di cucina vegetale, condivido ricette 100% vegetali, senza glutine e senza lievito, sane, colorate e golose. La mia missione? Far venire fame alle persone!

2 commenti su “Come cucinare la quinoa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti su Veglife Channel” Io sono Valeria, chef di cucina vegetale, blogger e autrice. Ti aiuto a mangiar sano e vegetale in modo semplice e pratico.” 

Potrebbe interessarti anche:

Colazione sana: acai bowl

Ciao a tutti!! Nuovo appuntamento con la rubrica “colazione sana” infatti, dopo aver visto la ricetta del porridge ricco, oggi voglio mostrarvi come preparare un’ altra colazione sana, semplice,

Print Friendly, PDF & Email
Scopri di più »
Carrello
Torna in alto