Il porridge d’avena è una preparazione facile, cremosa e deliziosa a base di fiocchi d’avena. Si prepara in 10 minuti con pochi semplici step. È ideale per una colazione sana e nutriente. Scopri la ricetta base e preparalo anche tu.

Contenuti

Cos’è il porridge d’avena

Il porridge d’avena, o zuppa d’avena è un piatto molto semplice di origine anglosassone, preparato con i fiocchi d’ avena, che vengono fatti bollire in acqua, latte o in entrambi.

Una volta si preparava utilizzando l’avena spezzata in chicchi, che veniva messa in ammollo la sera prima, per poi essere cotta il mattino seguente.

Questa preparazione era un pò lunga, infatti il porridge d’avena veniva preparato solo in occasioni speciali o nei giorni festivi.

Oggi la preparazione viene semplificata grazie all’utilizzo dei fiocchi d’avena, che cuociono in pochi minuti, inoltre in Inghilterra e in America (dove viene chiamato oatmeal) esistono anche i fiocchi d’avena a cottura istantanea.

È un pasto sano, saziante e nutriente, ideale da consumare per la prima colazione.

Avena, proprietà e benefici

L’avena è un’ ottimo alimento, molto nutriente e saziante, ha un’ apporto calorico contenuto, con pochi carboidrati (meno rispetto agli altri cereali), contiene vitamine e sali minerali, una buona quantità di proteine e di fibre, inoltre fornisce energia a lungo termine senza causare picchi glicemici. Ciò permette di arrivare all’ora di pranzo senza avere troppa fame.

L’avena aiuta ad abbassare il colesterolo “cattivo”(LDL), ha proprietà diuretiche e lassative, inoltre pare che, se consumata con regolarità, aiuti anche a combattere la ritenzione idrica.

È molto adatta per gli sportivi, per gli studenti e per chi segue un’alimentazione vegana.

I diversi tipi di fiocchi di avena per porridge

Esistono diversi tipi di avena per fare il porridge, vediamo quali sono e le loro differenze: 

Fiocchi di avena piccoli (o istantanei): sono più piccoli e sottili dei classici fiocchi di avena. Permettono di preparare un porridge in modo veloce saltando la fase di ammollo.

Fiocchi d’avena grandi (classici): si tratta dei tipici fiocchi che si trovano in tutti i negozi. Vengono prima cotti al vapore e poi tostati. Questo permette di ottenere un porridge molto denso e cremoso. Spesso però tendono a rimanere “duri”, ma grazie al mio metodo di cottura otterrai un porridge perfetto!

Avena spezzata: prima dell’avvento dei fiocchi, il porridge veniva preparato con l’avena spezzata. Ovvero con la versione integrale del cereale che viene spezzata in fase di produzione in due-tre parti. Questa è versione più integrale e meno processata, ma questo tipo di avena è più difficile da trovare. Inoltre essendo un cereale integrale richiede tempi di cottura maggiori. Può essere preparata in pentola tradizionale, slow cocker oppure nella pentola a pressione.

Perché adorerai il porridge d’avena

Sia sul mio profilo Instagram che sul mio canale YouTube mostro spesso il porridge che mi preparo per la colazione. Ecco perché oggi, dopo ripetute richieste, ho pensato di condividere con voi la ricetta base per preparare il porridge d’avena. All’inizio pensavo si trattasse di una pappetta incolore e insapore, ma una volta assaggiato me ne sono letteralmente innamorata ed ora non posso già farne a meno! 

È un modo per fare colazione sano, caldo, nutriente e confortevole. Si prepara in 10 minuti e può essere personalizzato a piacere.

Il porridge si ama o si odia, ma sono sicura che lo cuocerai e lo consumerai con il mio metodo, ti sarà impossibile resistergli!

I migliori topping per il porridge d’avena

Il porridge d’avena è una preparazione base molto semplice e versatile.

Questi sono i migliori topping con cui è possibile completarlo:

  • Frutta fresca – banana, mela, pera, kiwi, frutti di bosco, ecc. (a seconda della stagione)
  • Frutta oleosa e semi – mandorle, nocciole, noci, pistacchi, semi di zucca, semi di girasole, ecc.
  • Frutta disidratata – uvetta, mirtilli rossi, prugne, fichi, albicocche e datteri
  • Burro di frutta a guscio – burro di arachidi, burro di mandorle, burro di nocciole, ecc.
  • Granola – dona una croccantezza spaziale! Inoltre ti basterà aggiungere solo un frutto fresco
  • Dolcificante liquido – puoi dolcificare il porridge d’avena con sciroppo d’acero, sciroppo d’agave o sciroppo di riso
  • Marmellata o confettura – di arance o limone, ma anche di albicocche, fragole, mirtilli, ecc.
  • Yogurt vegetale – aggiungi uno-due cucchiai per dare freschezza al tuo porridge

Consigli per preparare il porridge d’avena perfetto

  • Nella maggior parte delle ricette i fiocchi d’avena vengono messi in acqua (o latte) a freddo, per poi essere cotti per 10 minuti dal raggiungimento del bollore. Anch’io prima preparavo il porridge così, ma con quel sistema i fiocchi rimanevano sempre un po’ duri e poco digeribili. È vero che i fiocchi si possono consumare anche tali e quali (tipo muesli), ma per il porridge andrebbero cotti tra i 10 ed i 20 minuti.
  • Nessuno di noi al mattino ha venti minuti di tempo per cuocere i fiocchi d’avena, ecco perché con il mio “metodo dell’ammollo”, è possibile ridurre drasticamente i tempi di cottura. Infatti mentre i fiocchi si reidratato, è possibile preparare tutto quello che serve per completarlo come, tagliare la frutta fresca a pezzi, sminuzzare la frutta secca, prendere l’ uvetta e tirare fuori dal frigo il burro di arachidi.
  • È possibile ammollare i fiocchi anche la sera prima e conservarli in frigo, in questo modo al mattino avremo i fiocchi già pronti per essere cotti e basteranno davvero pochi minuti.
  • C’ è chi preferisce un porridge più liquido e chi, come me, lo preferisce più asciutto e cremoso, sperimenta e trova la consistenza giusta per te. Tieni presente che una volta tolto dal fuoco il porridge tenderà a rapprendersi ulteriormente, quindi la consistenza finale dipenderà molto da quanto lo farai addensare.

Altre ricette che potrebbero interessarti

Ricetta porridge d’avena

Porridge d’avena (ricetta base)

preparazione

5 minuti

Riposo

10 minuti

Cottura

5 minuti

Difficoltà

Facile

Dosi

1 persona

Costo

Basso

Ingredienti
  • 50 gr di fiocchi d’avena
  • 125 ml di acqua bollente
  • 125 ml di latte vegetale a scelta
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero (facoltativo)
  • 1 pizzico di cannella (o vaniglia, facoltativo)
Preparazione

Cottura in pentola: Metti i fiocchi d’avena in una ciotola. Versa sopra l’acqua bollente e aggiungi un pizzico si sale.

Mescola brevemente e lascia idratare i fiocchi per 10 minuti.

Passati 10 minuti i fiocchi si saranno gonfiati ed ammorbiditi e l’acqua si sarà assorbita completamente.

Poni i fiocchi idratati in un pentolino. Vai ai fornelli, accendi e inizia cuocere i fiocchi a fiamma medio-bassa, aggiungi la dose di latte poco alla volta, mescolando costantemente. Cuoci il porridge per 3-5 minuti.

A fine cottura puoi scegliere se aggiungere il dolcificante ed aromatizzarlo a piacere con cannella o vaniglia in polvere. Togli dal fuoco e trasferisci la crema ottenuta in una ciotola per la colazione. Aggiungi la frutta fresca e tutto ciò che preferisci (vedi suggerimenti sopra).

Cottura in microonde: personalmente preferisco la cottura in pentola, ma se hai poco tempo al mattino, puoi cuocere il porridge d’avena anche in microonde.

Metti i fiocchi in una ciotola adatta per questo tipo di cottura. Aggiungi solo l’acqua e il sale. Metti nel microonde e fai cuocere alla massima potenza per 1 minuto. Gira e se dovesse risultare ancora liquido fallo cuocere per un’ altro minuto.

Mescola, aggiungi la bevanda e ripeti l’operazione.

Per raggiungere la consistenza cremosa ideale dovrebbero voleci 4 minuti in totale. I tempi posso variare in base ai fiocchi usati e al tipo di microonde.

Completa il porridge con il topping che preferisci.

Nel prossimo articolo ti mostrerò 4 topping diversi ed irresistibili per personalizzare il tuo porridge.

Valori nutrizionali

Porzione: una ciotola da 50 gr fiocchi d’avena cotti con acqua e latte (senza topping o dolcificante)

Calorie: 228 kcal Carboidrati: 29,7 gr Proteine: 11 gr Grassi: 6 gr

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuta la ricetta?

Se provi questa o qualsiasi altra mia ricetta presente sul blog, fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento!
Condividi la ricetta con tutte le persone a cui potrebbe interessare e taggami su Facebook e Instagram @veglifechannel utilizzando l’hashtag #veglifechannel

Scarica GRATIS
il mio ebook

Le mie ricette salvacena:
Ebook gratuito con 14 ricette facili e veloci ideali per i tuoi pasti quotidiani.

Condividi:

Valeria - Veglife Channel

Valeria - Veglife Channel

Chef e pasticciera di cucina vegetale, condivido ricette 100% vegetali, senza glutine e senza lievito, sane, colorate e golose. La mia missione? Far venire fame alle persone!

18 commenti su “Porridge d’avena (ricetta base)”

  1. Per risparmiare tempo ho provato a preparare il porridge la sera prima mettendo tutto tranne frutta fresca e/o secca: la mattina aggiungo un goccio d'acqua o di latte (io uso quello d'avena), scaldo un po' e sono pronti 🙂

  2. Ciao
    Volevo chiederti un informazione……
    Io sono intollerante al latte e quelli vegetali non mi piacciono molto…..
    Volevo chiederti se io metto in ammollo i fiocchi la sera prima e al mattino scaldo un po d'acqua nella tazza e poi li mangio….. Il piatto risulta buono ugualmente o bisogna farli scaldare per forza sul gas nel pentolino?

  3. Ciao! Mi spiace che il latte vegetale non ti piaccia. Li hai provati tutti? Quelli di frutta secca secca (mandorle, nocciole, anacardi) in genere sono più gradevoli di quelli di cereali. Comunque il porridge può essere preparato anche con sola acqua, con lo stesso procedimento spiegato in questo post. Fatto con l'acqua è meno saporito, cerca di arricchirlo molto di frutta secca, fresca e dolcificanti, per renderlo meno insipido. 😉

  4. Ciao, ho preparato il porridge questa mattina (messo ad idratare ieri sera come hai suggerito nel post)ed era SQUISITO. L'ho aromatizzato con cannella, noci e pezzettini di mela.
    Avevo provato tempo fa la versione " senza cottura" ed era pessimo, questa versione è buona e veloce.Oltre che molto energetica!
    Linda

  5. Ciao, vorrei cominciare a fare la colazione col porridge.
    Devo dimagrire diversi kg. e con una dose di 30 gr. di fiocchi quanta acqua devo usare per l'ammollo e quanta per riscaldarli la mattina?.
    Mi potresti anche consigliare un frullato da usare nel pomeriggio o la mattina al posto del porridge? Quali combinazioni di frutta e verdura consiglieresti?(adatti a sovrappeso, cellulite e menopausa).
    Grazie
    Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti su Veglife Channel” Io sono Valeria, chef di cucina vegetale, blogger e autrice. Ti aiuto a mangiar sano e vegetale in modo semplice e pratico.” 

Potrebbe interessarti anche:

3 Frullati con i supercibi

Ciao a tutti! In questo post vi propongo le ricette di tre golosi frullati arricchiti con dei supercibi!Per questi frullati autunnali ho utilizzato frutta di stagione e tre polveri ricche

Print Friendly, PDF & Email
Scopri di più »

Preferiti del mese: Giugno 2016

Ciao a tutti! Nuovo appuntamento della rubrica, intitolata “Preferiti del mese”! I primi sei mesi dell’anno sono già trascorsi, infatti siamo arrivati ai preferiti di Giugno 2016! Anche questo mese tante

Print Friendly, PDF & Email
Scopri di più »
Carrello
Torna su