Torta salata al radicchio con funghi, noci e tofu (senza glutine) | Menu di Natale

Ciao a tutti! Secondo video di ricette dedicate al menu natalizio!
In questo post vediamo come preparare una buonissima torta salata da servire come antipasto per la cena di Natale. La base è una semplice pasta brisée fatta in casa, che vi propongo nella versione con farina di tipo 2 e nella versione senza glutine. La farcia è composta da una deliziosa crema di tofu, con radicchio, funghi e noci tritate.
Una torta salata dal sapore invernale e festivo, ideale da preparare in questo periodo. Il radicchio conferisce alla torta un sapore piacevolmente amaro, mentre le noci gli conferiscono una nota croccante ed il tofu amalgama tutto alla perfezione.
Vediamo la ricetta.
INGREDIENTI
(per 8 persone)

Per la pasta brisée con farina tipo 2

200 gr di farina tipo 2 (o farina di farro)
50 ml di olio e.v.o. (o olio di riso o burro all'olio e.v.o.)
50 ml di acqua freddissima
4 gr di sale


Per la pasta brisée senza glutine

70 gr farina di riso integrale
70 gr fecola di patate
40 gr farina di grano saraceno (sostituibile con altra farina di riso, anche bianca)
20 gr farina di ceci
2 gr cremor tartaro + 1 gr bicarbonato
50 gr olio di riso (o burro all'olio e.v.o.)
60-70 ml acqua freddissima
4 gr sale 
2 gr gomma xantana*
Ripieno:

300 gr tofu al naturale
1 radicchio rosso lungo (150-200 di foglie)
120 gr funghi cremini  (o champignon)
40 gr gherigli di noci
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di olio  e.v.o.
2 pizzichi di sale
una manciata di prezzemolo fresco
1/2 cucchiaino di timo  secco (o fresco)
50 ml acqua (o brodo vegetale o latte di soia)
PROCEDIMENTO

Prepariamo la pasta brisée setacciando in una ciotola la farina di riso, la fecola, la farina di grano saraceno e quella di ceci, il cremor tartaro + il bicarbonato e la gomma xantana.
Setacciamo per bene con un cucchiaio, quindi mescoliamo le polveri.
Aggiungiamo anche il sale e mescoliamo brevemente.
Adesso uniamo l'olio e mescoliamo con il cucchiaio fino ad ottenere un composto sabbioso.
Aggiungiamo l'acqua freddissima poco alla volta mescolando con il cucchiaio.
Continuiamo con le mani e aggiungiamo altra acqua.
È molto importante aggiungere il liquido poco alla volta, in quanto le farine senza glutine hanno un assorbimento diverso.
Una volta messa tutta l'acqua continuano a lavorare l'impasto per 5 minuti.
Una volta ottenuto un panetto liscio e morbido, lo rimettiamo nella ciotola, lo copriamo con un canovaccio e lo facciamo riposare in frigo per 30 minuti.
Mentre la pasta riposa, prepariamo il ripieno della torta salata.
Cominciamo con il lessare i panetti di tofu, in acqua leggermente salata, per 10 minuti.
Scoliamolo e appoggiamlo su un panno da cucina, asciughiamolo bene e teniamolo da parte.
Puliamo i funghi con un panno umido e tagliamoli a fette sottili.
Apriamo le noci e tritiamo al coltello i gherigli.
Laviamo e tagliamo a listarelle il radicchio rosso.
Prendiamo una padella, aggiungiamo uno spicchio d'aglio tagliato a metà e leggermente schiacciato, un cucchiaio di olio e poca acqua.
Andiamo ai fornelli e facciamo rosolare per pochi minuti.
Aggiungiamo i funghi tagliati, copriamo con il coperchio e facciamo cuocere a fiamma medio-bassa per 5 minuti.
Trascorsi i primo minuti di cottura togliamo il coperchio e aggiungiamo il radicchio tagliato a listarelle, copriamo nuovamente e proseguiamo la cottura per altri 5 minuti.
Togliamo dal fuoco, eliminiamo l'aglio, aggiungiamo due pizzichi di sale, il timo ed il prezzemolo.
In una ciotola mettiamo il tofu sbollentato, aggiungiamo 1/3 degli ortaggi e frulliamo.
Possiamo anche frullare tutto insieme al tofu per un ripieno ancora più cremoso.
Aggiumgiamo dell'acqua o del brodo vegetale e continuiamo a frullare fino ad ottenere una crema.
Aggiungiamo i restanti ortaggi e le noci tritate, mescoliamo bene e mettiamo da parte.
Stendiamo ora la pasta brisée, riprendiamola dal frigo, infariniamo leggermente la spianatoia, posizioniamo il panetto e cominciamo a stenderlo, fino a raggiungere uno spessore di 3-4 mm.
Questo impasto senza glutine tenderà a rompersi, ma niente paura perché ha la consistenza del pongo e si sistema facilmente, serve solo un pò di pazienza. Se preferite potete stendere il panetto tra due fogli di carta da forno.
Prendiamo uno stampo con chiusura a cerniera del diametro di 24 cm, rivestito con un foglio di carta da forno e trasferiamo la pasta nello stampo.
Procediamo con la cottura in bianco della base.
Bucherelliamo la base con i rebbi di una forchetta. 
Copriamo con un'altro foglio di carta da forno e versiamo del sale da cucina acquistato al discount per pochi centesimi. Il sale è ideale per questo tipo di cottura, perché è economico e possiamo utilizzarlo più volte. Il peso del sale non farà gonfiare la pasta in cottura. 
Cuociamo la base nel forno preriscaldato a 190° per 15-20 minuti.
Sforniamo ed eliminiamo il foglio riempito di sale.
Versiamo ora il ripieno nel guscio di pasta e livelliamolo bene con il cucchiaio.
Decoriamo la superfici con qualche gheriglio di noce e riportiamo in forno a cuocere per altri 15-20 minuti.
La nostra buonissima torta salata è pronta!
Facciamola riposare per 15 minuti prima di estrarla dalla teglia e tagliarla a fette.
NOTE:

Chi è celiaco deve assicurarsi che tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione ,come farine e tofu, siano certificati "senza glutine" e presentino il simbolo della spiga barrata sulla confezione. 
Se non trovate la farina di grano saraceno, potete sostituirla con della farina di riso (anche bianca).
Come parte grassa potete usare dell'olio di riso, olio di girasole, olio e.v.o., olio di cocco o burro all'olio e.v.o.. Trovate la ricetta per prepararlo in casa nel mio blog.
Se non amate molto il sapore deciso e amarognolo del radicchio potete tenerlo in ammollo in acqua fredda per alcune ore, prima di cucinarlo.
Al posto di una tortiera grande potete utilizzare delle mini teglie per crostatine e creare delle monopolizzino ancora più sfiziose!|
Potete provare a fare la pasta brisée anche senza la gomma xantana, ma vi consiglio di utilizzarla perché l'impasto altrimenti tenderebbe a rompersi troppo, risultando poco lavorabile. Continuate a leggere per sapere dove acquistare la gomma xantana.

* La gomma xantana (E415) è un additivo alimentare, utilizzato come addensante nelle preparazioni senza glutine. Si presenta sotto forma di polvere bianco avorio, generalmente si miscela alle farine, ha un elevato potere addensante, ed è in grado di addensare sia a freddo che a caldo. Si usa nei mix di farine senza glutine per rendere più "collosi", lavorabili e morbidi gli impasti, con questi mix si ottengono pane, pizza e altri prodotti da forno sia dolci che salati. Si usa anche per addensare salse, sughi e creme, ma anche in molte preparazioni vegan, come cheesecake e torte. Ogni 100 gr di farina si utilizzano 1-2 gr di gomma santona.
Io acquisto la gomma xantana presso l'erboristeria Salus in Erbis, dove viene preparata in atmosfera protetta.
Molti di voi mi scrivono dicendomi che non trovano facilmente la gomma xantana, ebbene potete acquistarla facilmente sul sito web di Salus in Erbis, oppure presso il loro negozio fisico a Roma, in viale Anicio Gallo 18/20.
Spero che la ricetta vi sia piaciuta!
Alla prossima

Valeria - Veglife Channel

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Instagram