Lo strudel è un dolce a base di pasta arrotolata ripieno di mele, pinoli, uvetta e cannella, tipico del Trentino Alto Adige, vediamo come prepararlo in versione 100% vegetale e senza glutine!

Contenuti

Un rotolo che nasconde un goloso ripieno

Esistono due versioni di questo famoso dolce, una si prepara con la pasta sfoglia e l’altra con una pasta “matta” a base di farina, acqua, olio e pochi altri ingredienti.

Quest’ultima è anche la versione più diffusa perché questo impasto, a differenza della pasta sfoglia, si può preparare in casa con più facilità.

Si tratta di un rotolo che racchiude un goloso ripieno, che può essere sia dolce che salato.

Il ripieno classico è a base di mele (renette o golden), pinoli, uvetta e cannella, tutti ingredienti profumati e tipici dell’autunno.

Scopri tutta la frutta e la verdura dell’autunno.

È possibile preparare lo strudel anche con altri frutti, come le pere e al posto dell’uvetta si possono usare le gocce di cioccolato fondente.

Oggi ti svelo la mia ricetta per preparare un buonissimo strudel di mele vegan e senza glutine, facile da preparare, senza zucchero e super buono!

Perché adorerai questo strudel di mele senza glutine

Questo strudel di mele è vegan e senza glutine, senza zucchero, è facile da preparare e ci vogliono pochi ingredienti, che sono sicura hai già nella tua dispensa (scopri i must di una dispensa vegana in questo articolo).

È un dolce rustico dal sapore semplice ma avvolgente, ed è perfetto da consumare sia per la colazione che per la merenda, accompagnato ad una tazza bollente di tè.

Come preparare questo strudel di mele senza glutine

  • In una ciotola metti tutti gli ingredienti per la base.
  • Impasta fino ad ottenere un panetto liscio.
  • Copri e fai riposare per 30 minuti.
  • Metti a bagno l’uvetta in acqua bollente (o nel succo di mela).
  • In una padella tosta i fiocchi di grano saraceno con l’olio di cocco per pochi minuti, fino a doratura.
  • Sbuccia le mele e tagliale a fette sottili.
  • Metti le mele in una ciotola e aggiungi il succo e la scorza di limone, la cannella, lo sciroppo d’acero, i pinoli e le noci tritate e l’uvetta scolata e strizzata.
  • Mescola e tieni da parte.
  • Stendi l’impasto sottile e mettilo su una teglia rivestita con carta da forno.
  • Preriscalda il forno a 180°.
  • Metti i fiocchi tostati al centro dell’impasto, formando uno strato sottile.
  • Aggiungi sopra il mix di mele, uvetta, pinoli e cannella.
  • Rifila i bordi dell’impasto e ripiega i lembi verso l’interno.
  • Arrotola lo strudel aiutandoti con la carta da forno.
  • Cuoci lo strudel di mele nel forno caldo per circa 30 minuti.
  • Sforna lo strudel, fallo intiepidire e spolverizzalo con dello zucchero a velo di canna (trovi la ricetta per farlo in casa qui).
  • Taglialo a fette e accompagnalo ad una tazza di tè o caffè di cicoria.

Consigli per preparare lo strudel di mele senza glutine perfetto

  • Per questa ricetta ho usato un mix di farine naturali senza glutine fatto in casa (vedi la ricetta). In alternativa puoi usare un mix di farina senza glutine vegan per dolci.
  • Al posto dell’amido di tapioca puoi usare la fecola di patate.
  • Il bicarbonato serve per dare morbidezza all’impasto, puoi sostituirlo con 4 gr di lievito per dolci a base di cremor tartaro.
  • La cuticola di psillio è indispensabile per ottenere un impasto lavorabile e che si stende con il matterello, puoi sostituirlo con 5 gr di gomma xantana, ma non può essere omesso. Vedi in fondo alla pagine quale cuticola di psillio ho usato.
  • Al posto dello sciroppo d’acero puoi usare anche lo zucchero di canna, nelle stesse quantità.
  • Al posto dell’olio di cocco puoi usare della margarina vegetale o dell’olio di semi di girasole.
  • Le mele più adatte per fare lo strudel sono le renette o le golden, ma puoi prepararlo tranquillamente con quelle che hai in casa.
  • I pinoli sono impiegati nella ricetta classica, ma puoi usare la frutta secca che preferisci, come noci, nocciole o mandorle.
  • Al posto del pangrattato ho usato dei fiocchi di grano saraceno, puoi sostituirli con dei fiocchi di avena senza glutine o con del pangrattato senza glutine.
  • Puoi mettere a bagno l’uvetta in acqua o succo di mela bollente, oppure in un liquore, come il rum o il marsala.
  • Per arrotolare lo strudel aiutati con la carta da forno, ma se non sei pratic3, richiudi semplicemente lo strudel su se stesso.
  • Puoi conservare lo strudel in frigo, chiuso in una scatola ermetica per 3-4 giorni.

Altre ricette che potrebbero interessarti

Strudel di mele senza glutine

Strudel di mele (vegan senza glutine)

preparazione

20 minuti + 30 minuti riposo

tempo totale

120 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Persone

4/6

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter
Ingredienti

Per la base

100 gr farina di grano saraceno

50 gr amido di tapioca

25 gr farina di riso integrale

25 gr farina di ceci

2 gr bicarbonato

1 pizzico di sale

10 gr cuticola di psillio

Scorza di mezzo limone biologico

20 gr sciroppo d’acero

20 gr olio di cocco morbido

60 gr acqua

 

Per la farcia

3 mele golden medie (o renette)

20 gr sciroppo d’acero

50 gr uvetta

20 gr pinoli

20 gr gherigli di noce

1 cucchiaino di cannella

Scorza di mezzo limone biologico

1 cucchiaio di succo di limone

40 gr fiocchi di grano saraceno

20 gr olio di cocco

q.b. rum o succo di mela per ammollare l’uvetta

Zucchero a velo di canna per decorare

 

Preparazione

 

In una ciotola metti tutti gli ingredienti per la base: la farina di grano saraceno, l’amido di tapioca, la farina di riso integrale, la farina di ceci, il bicarbonato, un pizzico di sale, la cuticola di psillio, la scorza di limone, lo sciroppo d’acero, l’olio di cocco morbido e l’acqua.

Impasta fino ad ottenere un panetto liscio. Copri e fai riposare per 30 minuti.

Metti a bagno l’uvetta in acqua bollente (o nel succo di mela).

In una padella tosta i fiocchi di grano saraceno con l’olio di cocco per pochi minuti, fino a doratura.

Sbuccia le mele e tagliale a fette sottili (oppure a cubetti).

Metti le mele in una ciotola e aggiungi il succo e la scorza di limone, la cannella, lo sciroppo d’acero, i pinoli e le noci tritate e l’uvetta scolata e strizzata. Mescola e tieni da parte.

Riprendi l’impasto e sporca la spianatoia con poca farina.

Stendi l’impasto sottile e mettilo su una teglia rivestita con carta da forno.

Preriscalda il forno a 180°.

Metti i fiocchi tostati al centro dell’impasto, formando uno strato sottile.

Aggiungi sopra il mix di mele, uvetta, pinoli e cannella.

Rifila i bordi dell’impasto e ripiega i lembi verso l’interno, iniziando dai lati più corti.

Arrotola lo strudel aiutandoti con la carta da forno. Fai attenzione perché l’impasto è molto delicato.

Cuoci lo strudel di mele nel forno caldo per circa 30 minuti.

Sforna lo strudel, fallo intiepidire e spolverizzalo con dello zucchero a velo di canna (trovi la ricetta per farlo in casa qui).

Taglialo a fette e accompagnalo ad una tazza di tè o caffè di cicoria.

Per questa ricetta ho usato:

Ti è piaciuta la ricetta?

Se provi questa o qualsiasi altra mia ricetta presente sul blog, fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento!
Condividi la ricetta con tutte le persone a cui potrebbe interessare e taggami su Facebook e Instagram @veglifechannel utilizzando l’hashtag #veglifechannel

Scarica GRATIS
il mio ebook

Le mie ricette salvacena:
Ebook gratuito con 14 ricette facili e veloci ideali per i tuoi pasti quotidiani.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Valeria - Veglife Channel

Valeria - Veglife Channel

Chef e pasticciera di cucina vegetale, condivido ricette 100% vegetali, senza glutine e senza lievito, sane, colorate e golose. La mia missione? Far venire fame alle persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti su Veglife Channel” Io sono Valeria, chef di cucina vegetale, blogger e autrice. Ti aiuto a mangiar sano e vegetale in modo semplice e pratico.” 

TI potrebbe interessarti anche:

Vellutata di zucca

Tutti amano la zucca! Io ne vado matta, perché è naturalmente dolce e si presta per mille ricette, sia salate che dolci!Oggi voglio proporvi la ricetta di una delle

Scopri di più »
Carrello
Torna su