Se pensate che preparare del pane senza lievito di birra sia impossibile, non avete ancora letto questa ricetta!
Infatti non solo è possibile, ma è anche buonissimo!

Dopo avervi proposto la ricetta della pizza senza lievito di birra e senza lievitazione, voglio proporvi anche la ricetta del pane senza lievito e senza lievitazione!

Come sempre, come agente lievitante, ho utilizzato l’ormai mitico bicarbonato, abbinato al succo di limone.
Questo pane è adatto per chi è intollerante sia al lievito di birra che al lievito chimico.

Recentemente ho scritto un articolo per schiarire un pò le idee in merito e capire come utilizzare nella pratica il bicarbonato e il limone come agente lievitante, in rapporto alla farina. Trovate l’articolo qui.

Preparare questo pane senza lievito è davvero facile e veloce, il risultato è un pane ben lievitato e fragrante, croccante fuori e morbido dentro. Da provare!

Sono sicura che la ricetta vi piacerà! Questo pane è:

Senza lievito
Senza lievitazione
Senza lievito chimico istantaneo
Facile
Veloce
Leggero
Digeribile
Adatto a tutti

INGREDIENTI

350 gr farina tipo 2 (o tipo 1 o 0)
180 ml acqua tiepida
5 gr sale
6 gr bicarbonato
1 cucchiaino scarso di zucchero (facoltativo)
1 cucchiaino di succo di limone (o aceto di mele)
1 cucchiaio di olio e.v.o.

PROCEDIMENTO

Prepariamo l’impasto: in una capiente ciotola mettiamo la farina, il sale, lo zucchero e il bicarbonato.
Mescoliamo brevemente per amalgamare le polveri.
Aggiungiamo l’acqua tiepida, il succo di limone e l’olio.
Mescoliamo inizialmente con un cucchiaio di legno e quando l’impasto comincia a prendere consistenza, continuiamo con le mani.
Lavoriamo l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio.
Copriamolo e facciamolo riposare per 10-15 minuti.
Il riposo è facoltativo, perché l’impasto non necessita di lievitazione, ma è consigliato per far rilassare il glutine.

Trascorso il riposo, preriscaldiamo il forno a 200°, infariniamo la spianatoia e riprendiamo l’impasto.
Stendiamo l’ impasto sottilmente con un matterello, quindi arrotoliamolo su se stesso per ottenere un filoncino.
Con una lametta o con un coltello dalla lama affilata, pratichiamo tre incisioni sul filone.
Trasferiamo il filone in uno stampo per plumcake ricoperto con la carta da forno (la dimensione dello stampo non è rilevante).
Inforniamo nel forno caldo e cuociamo per circa 45 minuti.
La cottura può variare in base al proprio forno.
Una volta cotto, sforniamo il pane e facciamolo raffreddare completamente su una gratella. 
Mi raccomando non mangiatelo né bollente né caldo, o risulterà amaro!
Raffreddandosi infatti il sapore si stabilizzerà e potrete gustarvi un pane davvero buonissimo, croccante fuori e morbido dentro!
Potete invece riscaldarlo o tostarlo successivamente.
NOTE:

Potete utilizzare la farina che preferite, ma vi sconsiglio di farlo 100% integrale.
Potete usare invece una miscela di farine, per esempio 250 gr farina 1 o 0 e 100 gr di farina integrale o di farro.
Lo zucchero è facoltativo, ma aiuta ad attenuare il sapore leggermente amaro del bicarbonato.
Potete utilizzare anche l’aceto di mele al posto del succo di limone, ma attenzione a non metterne troppo!

Mi raccomando non mangiate il pane né bollente né caldo, o risulterà amaro! Raffreddandosi infatti il sapore si stabilizzerà.
Potete invece riscaldarlo o tostarlo successivamente.

Potete arricchire il pane con noci o semi misti (zucca, girasole, lino, ecc.).
Questo pane si conserva ben chiuso per 2, massimo 3 giorni.
È possibile congelare questo pane una volta raffreddato, tagliatelo a fette e riponetelo in una scatola o in un sacchetto gelo.
Si conserverà per 2 mesi.

VIDEO RICETTA:

Valeria – Veglife Channel