Porridge di amaranto (vegan + senza glutine)

Ciao a tutti! Finalmente, come vi avevo promesso, ecco la ricetta per preparare il porridge di amaranto. Non tutti sanno che il porridge non si prepara solo con i fiocchi d'avena, ma può essere preparato con qualsiasi cereale in chicco.
Io, oltre al porridge d'avena, preparo anche il porridge di quinoa, il porridge di riso integrale (di cui condividerò presto la ricetta) e il porridge di amaranto. Se l'avena utilizzata è certificata senza glutine, tutti questi tipi di porridge possono essere definiti gluten-free, ma l'avena GF non è semplice da reperire. Il porridge di amaranto è naturalmente senza glutine e vi assicuro che è buonissimo!
L'amaranto è uno pseudo cereale ricco di fibre, proteine e sali minerali, quali ferro e calcio. È particolarmente digeribile ed è naturalmente privo di glutine e quindi adatto a chi soffre di celiachia.
Vediamo subito come preparare il porridge di amaranto.

INGREDIENTI
(per 2 porzioni)

100 gr amaranto
300 ml di acqua
10 gr dolcificante liquido a scelta
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella

topping
(per 1 porzione)

1 banana
50 ml latte vegetale
10 gr burro di nocciole Bulk Powders*
1 misurino di semi di lino in polvere Bulk Powders*
20 gr confettura di frutti di bosco fatta in casa
10 gr nocciole

*= SCONTO DEL -25% PER IL TUO PRIMO ACQUISTO SUL SITO BULK POWDERS UTILIZZANDO IL CODICE: VALERIA
(Escluso pacchetti e prodotti già in offerta)

PROCEDIMENTO

L'amaranto cuoce in 25-30 minuti, quindi prepariamo questo cereale la sera prima.
In un pentolino mettiamo l'amaranto e facciamolo tostare a fuoco basso per 4-5 minuti, mescolandolo spesso. Attenzione a non farlo scaldare troppo altrimenti i chicchi si trasformeranno in amaranto soffiato.
Anche l'amaranto, come gli altri cereali, andrebbe prima sciacquato, ma i suoi chicchi sono talmente piccoli e collosi a contato con l'acqua, che mi sento di sconsigliarvi questo passaggio, personalmente infatti è l'unico cereale che non lavo.
I chicchi saranno ben tostati quando risulteranno bollenti, toccandoli con il dorso della mano ed emaneranno un piacevole profumo di nocciola.
Aggiungiamo l'acqua, meglio se già calda, ed il sale, alziamo la fiamma e portiamo a bollore, copriamo con il coperchio, abbassiamo la fiamma al minimo e facciamo cuocere per 25 minuti, mescolando ogni tanto.
Trascorso il tempo di cottura spegniamo, togliamo dal fuoco ed aggiungiamo la cannella ed il dolcificante.
Mescoliamo e distribuiamo l'amaranto in due contenitori di vetro da riporre nel frigo. Con queste dosi abbiamo ottenuto due porzioni di porridge di amaranto.
Al mattino per preparare il porridge basterà scaldare l'amaranto e aggiungere il topping.
Prendiamo una porzione di amaranto cotto la sera precedente, trasferiamola in un pentolino ed aggiungiamo il latte vegetale e 1/2 banana schiacciata, mescoliamo e facciamo scaldare sul fuoco per qualche minuto, mescolando spesso.
Togliamo dal fuoco ed aggiungiamo i semi di lino in polvere
Trasferiamo in una ciotola per la colazione.
Completiamo con la restante banana tagliata a rondelle, la confettura, il burro di nocciole e le nocciole tritate.Buona colazione
NOTE:

Questa colazione è ideale per chi è intollerante al glutine, infatti non è sempre facile trovare dell' avena gluten-free e questo porridge, come quello di quinoa, è un'ottima alternativa. Inoltre è preparato con un cereale integrale, quindi è molto sano e nutriente, ha un basso indice glicemico e ci mantiene sazi per diverse ore.
Le proporzioni per cuocere l'amaranto sono di 1:3, ovvero una parte di amaranto e tre parti di acqua.
Per dolcificare possiamo scegliere lo sciroppo di riso, lo sciroppo d'acero, il succo concentrato di mela, ecc.
il colore e la consistenza di questo porridge non sono molto invitanti, ma vi assicuro che è buonissimo!
Potete personalizzarlo con il topping che preferite, utilizzando frutta di stagione e frutta secca sempre diversa. È ottimo anche freddo e si può consumare anche durante la bella stagione.
Spero che la ricetta vi sia piaciuta

Valeria - Veglife Channel


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Instagram