lunedì 8 febbraio 2016

Ricette di Carnevale: Castagnole vegan

Ciao a tutti! In questo post vorrei proporvi un'altra ricetta tipica del Carnevale. Dopo aver visto la ricetta delle chiacchiere vegan, non potevo non condividere anche la ricetta delle castagnole vegan!
Adoro le castagnole e la versione vegan non ha nulla da invidiare alle classiche! Esistono diversi tipi di castagnole, più o meno morbide, alcune sono realizzate con il lievito per dolci, mentre altre con il lievito di birra. La mia ricetta è molto veloce e prevede l'uso del lievito istantaneo. Il risultato? Castagnole croccanti fuori e morbide dentro! :) Scopriamo subito la ricetta!
INGREDIENTI

250 gr farina semintegrale
50 gr di fecola
100 gr di zucchero di canna grezzo
70 gr di burro di soia (o burro all'olio d'oliva o margarina casalinga o 50 gr olio e.v.o.)
80 ml circa di latte di soia
1 bicchierino di rum
1 cucchiaino di lievito per dolci (o cremor tartaro + un pizzico di bicarbonato)
1 pizzico di sale
1/2 lt circa olio per friggere
zucchero a velo vegan
e/o sciroppo d'agave o sciroppo d'acero

PROCEDIMENTO

Su una spianatoia, o in una ciotola, versiamo la farina, aggiungiamo la fecola, lo zucchero di canna, il sale e il lievito per dolci. Mescoliamo brevemente per amalgamare le polveri. Formiamo una fontana al centro della farina e aggiungiamo il burro all'olio d'oliva (o altra materia grassa a scelta) e cominciamo ad impastare. A questo punto versiamo anche il rum (sostituibile con la stessa dose di latte di soia) ed il latte di soia, poco alla volta, alternandoli.
Impastiamo per qualche minuto, fino ad ottenere un panetto molto morbido e liscio.
A differenza delle chiacchiere, le castagnole non devono riposare, in quanto contengono il lievito. In caso è possibile far riposare l'impasto per 10-15, giusto per far rilassare il glutine.
Stacchiamo un pezzetto di impasto e rotoliamolo sulla spianatoia in modo da formare un cordoncino di pasta, quindi tagliamo tanti pezzetti di circa 1-1,5 cm (proprio come si fa per gli gnocchi).
Arrotoliamo i pezzetti, sfregandoli tra i palmi delle mani, per ottenere delle palline.
Continuiamo così fino a terminare tutto l'impasto.
Scaldiamo abbondante olio in una padella e quando avrà raggiunto la temperatura di circa 170°, tuffiamo le castagnole, poche alla volta, girandole spesso per farle dorare da tutti i lati.
Scoliamo con una schiumarola (o ragno) e facciamole scolare un della carta assorbente.
Se vogliamo completarle con lo zucchero a velo, facciamole raffreddare prima di spolverizzarlo, altrimenti l'umidità delle castagnole assorbirà tutto lo zucchero; mentre se vogliamo completarle con lo sciroppo d'acero, aggiungiamolo quando le castagnole sono ancora calde, in questo modo lo sciroppo si scalderà leggermente e si unirà perfettamente alle frittelle!
A differenza della chiacchiere, le castagnole non possono essere cotte in forno, in quanto risulterebbero troppo dure.
Buon Carnevale!
Veglife Channel

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...