Cosa mangiare al mare in spiaggia

Ciao a tutti! Siamo in piena estate e la voglia di spiaggia e di vacanze si avvicina. In questo post ho pensato di inserire qualche consiglio su cosa portare e cosa evitare quando si decide di consumare il pranzo sotto l'ombrellone. Organizzare e portare con sè il pranzo da casa è la scelta migliore, in quanto è più sana, economica e pratica, specialmente per chi segue un'alimentazione vegan. Si sà, quando siamo fuori casa le scelte vegan scarseggiano e rischiamo di rimanere digiuni, mentre optando per il pranzo al sacco ci assicuriamo un pasto completo dal punto di vista nutrizionale, sano e soddisfacente. Inoltre se si hanno dei bambini, questo fattore è ancora più importante.
Ecco 10 consigli su come organizzare il pranzo da portare sotto l'ombrellone, per trascorrere le vacanze in spiaggia senza trascurare salute e buonsenso ;)

1. Acqua a volontà. sotto il sole il corpo tende a disidratarsi e bere costantemente è molto importante. Una o più bottiglie d'acqua non possono davvero mancare. È estremamente importante far bere soprattutto i bimbi. Per un'idratazione extra si può optare per degli infusi aromatici a base d'acqua e frutta fresca, un modo sano, pratico, idratante e dissetante per consumare più liquidi. All'acqua si possono inoltre aggiungere delle fette di limone, per aiutarci a reintegrare vitamine e sali minerali persi con l'esposizione e la sudorazione.

2. Tè freddo. Oltre all'acqua (ma non in sostituzione di questa) si può optare per del tè freddo fatto in casa, buono e dissetante. Meglio evitare quelli confezionati perché pieni di zuccheri e coloranti.
Tè freddo fatto in casa

3. Frutta. Non ci sono scuse, la frutta è un'ottima scelta da portare in spiaggia, è fresca leggera, pratica e rinfrescante. Basta essere organizzati e portare con sè frutta già lavata e ben asciugata, se non avete voglia di sbucciarla al momento, potete portarla già tagliata a cubetti e messa in contenitori ermetici. Prefetite frutti ricchi di acqua come, albicocche, pesche, fragole, meloni, angurie, ma anche banane, mango, ananas e frutti rossi. Potete optare anche per una bella macedonia, ma evitate di mescolare insieme troppi tipi di frutta, ma soprattutto non mettete nè meloni né anguria, perché vanno consumati singolarmente. Meglio evitare di portare con sè frullati o centrifugati, in quanto non reggerebbero le alte temperature, vanificandone così i benefici. Inoltre la frutta è ideale da dare ai bambini come snack al posto di merendine pesanti e zuccherate.

4. Primi piatti. I grandi classici rimangono la pasta fredda, da condire con ingredienti semplici, quali pomodorini, olive, verdure grigliate (meglio evitare i sottaceti), cubetti di tofu, legumi ecc.; oppure le insalatone: di riso, di quinoa, di orzo o di farro, ottime anche fredde, sono rinfrescanti e gustose. Un'altra ottima alternativa è rappresentata dal cous cous, sempre condito con delle verdure. In spiaggia, dato il gran caldo e la poca praticità, è meglio evitare paste al forno o lasagne, condite con sughi elaborati e besciamelle, sono pesanti da digerire, grasse e facilmente deteriorabili.

Pasta fredda mediterranea
Fettuccine al farro con rucola e noci
Pomodori ripieni di riso
Insalata di riso vegan

5. Secondi piatti. sono meno pratici da portare e si rischia sempre di preparare qualcosa di troppo elaborato o grasso. Una soluzione potrebbe essere quella di preparare una bella farinata di ceci con verdure, già tagliata a pezzi, è ottima anche fredda! Le insalate non sono molto pratiche da portare in spiaggia, perché tendono ad appassire e sono scomode da mangiare, ma se ben preparate e chiuse in un contenitore ermetico, possono rappresentare un'altra valida e sana alternativa. In spiaggia è possibile consumare anche un' insalata caprese vegetale o diversi tipi di polpette o burger vegetali (vedi link qui sotto).

Farinata di ceci
Insalate estive piatto unico
Caprese vegetale
Polpette di quinoa
Polpette di melanzane
Burger di farro

6. Panini imbottiti e tramezzini. Un vero classico da portare in spiaggia! I panini rappresentano una scelta pratica, veloce e golosa. Meglio scegliere del pane integrale a lievitazione naturale, o delle piadine fatte in casa, che possono essere farciti in modo semplice, con verdure crude, saltate o grigliate. Meglio evitare maionese ed altre salse, perché sporcano e si deteriorano facilmente sotto il sole. Evitate baguette o pane troppo croccante che tende a lasciare briciole ed attirare inevitabilmente fromiche e altri insetti indesiderati.

Toast con melanzane grigliate (1° ricetta)
Panino con zucchine e tofu strapazzato (1° ricetta) e piadina con hummus (2° ricetta)

7. Verdure. Possono essere consumate crude, saltate o grigliate, sono ricche d'acqua e facili da trasportare. Vanno bene anche dei cetrioli ed dei pomodori, da sgranocchiare come snack sul lettino, magari insieme a dell' hummus.

8. Snack. Come snack peronalmente trovo molto pratica la frutta secca e/o disidratata, potete scegliere quella che preferite. È ottima anche la frutta fresca (vedi punto 3). Oppure delle verdure fresche, come delle carote, ben pulite ed asciugate.

9. Cosa evitare. Evitare cibi secchi come patatine, crackers, pizza, biscotti e merendine, che fanno venire sete e appesantiscono. Evitate anche di portare yogurt e salse, che con il caldo rischiano di andare a male. Evitate anche i cibi dolci e troppo zuccherati. Se proprio non nè potete fare a meno optate per un gelato artigianale a base di frutta (i gusti a base di frutta sono quasi sempre vegan, tranne qualche eccezione). Condire poco le pietanze, basteranno poco olio e.v.o. e del sale.

10. Cosa portare. Preparare tutti i pasti il giorno prima, sistemati in contenitori ermetici delle giuste dimensioni. Mettete l'acqua nel freezer la sera prima, così rimarrà fresca più a lungo anche nella borsa termica. Se usate contenitori e bottiglie in vetro, non lasciatele sotto il sole, ma riponetele sempre nella borsa frigo. Non fatevi mancare posate, bicchieri e salviette. Evitate, se potete, l'uso della plastica perché inquina e non è il massimo per mangiare. Portate un sacchetto per raccogliere i rifiuti e, mi raccomando, non lasciate i vostri ricordini alimentari (e non) sulla spiaggia.

Spero che questo articolo possa esservi stato utile, non mi resta che augurare a tutti voi delle buone vacanze!! :-)

Alla prossima

Veglife Channel

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Instagram