Banana pancakes (vegan)


Ciao a tutti! Eccomi tornata con una nuovo post. Ormai saprete benissimo che il momento della giornata che preferisco è la colazione. Generalmente consumo del porridge con frutta, ma nei weekend, quando ho più tempo, mi piace coccolarmi con un bel piatto di pancakes fumanti, è la mia nuova nuova ossessione, lo ammetto! ;-)
Recentemente sul mio profilo Instagram ho postato la foto di una nuova versione di queste deliziose frittelle e, siccome questa variante mi è piaciuta molto, ho pensato di proporvi la ricetta.
Infatti dopo aver visto come realizzare i pancakes vegan senza glutine, oggi vediamo come preparare questi buonissimi banana pancakes vegan senza farina, farciti con fettine di banana e delizia alle nocciole.
Si tratta di frittelle morbidissime e saporite, senza farina, infatti al posto di questa utilizzeremo i fiocchi d' avena macinati. Per realizzarli occorreranno pochissimi ingredienti, tutti sicuramente presenti in una cucina vegan ben fornita ;) Per la buona riuscita della ricetta, le banane dovranno essere ben mature (quelle con i puntini marroni, per intenderci). Ma vediamo subito come realizzarli.

INGREDIENTI

80 gr fiocchi d' avena
2 gr cremor tartaro + 1gr bicarbonato
1 pizzico di sale marino integrale
4 gr di semi di lino macinati al momento
1 gr vaniglia in polvere (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)
120 gr latte di mandorle
1 banana matura grande (100 gr circa)
1 cucchiaino di dolcificante naturale a piacere (io ho usato il malto di riso)
2 cucchiaini di olio di cocco per friggere

PROCEDIMENTO

In un potente robot da cucina (o in un macinacaffe) mettiamo i fiocchi d'avena ed i semi di lino interi. Frulliamo fino ad ottenere una farina. Trasferiamo in una ciotola (o proseguiamo nel robot se preferiamo) ed aggiungiamo il sale, il lievito, il bicarbonato e la vaniglia, mescoliamo bene le polveri e mettiamo da parte. In un' altra ciotola mettiamo mezza banana e schiacciamola con una forchetta, aggiungiamo il dolcificante, il latte di mandorle e mescoliamo fino ad ottenere una cremina. Spesso per far prima frullo tutto con il robot, ottenendo un composto più liscio e senza pezzi. Potete scegliere il metodo che preferite, verrà bene ugualmente. ;)
Uniamo la "pastella" al mix di farina. Mescoliamo quel tanto che basta per ottenere un composto uniforme, ma grumoso. Qualora la pastella dovesse risultare troppo densa, aggiungiamo un goccio di latte. Far riposare 10 min. Trascorsi 5 min scaldiamo bene una padella per piadine o una padella antiaderente.
Ungiamo la padella con un cucchiaino di olio di cocco (o olio e.v.o. se preferite). Utilizzando un mestolo (da 50 ml circa), versiamo la pastella nella padella e cuociamo le frittelle per 2-3 minuti circa, quando saranno dorante, giriamo e proseguiamo la cottura dall'altro lato. Trasferiamo su un piattino, adagiandole una sull'altra, per farle rimanere morbide e calde. Aggiungiamo l'altro cucchiaino di olio e friggiamo le altre frittelle, fino a terminare la pastella.
Tagliamo la restante banana e farciamo i pancakes. Irroriamo con una generosa cucchiaiata di delizia alle nocciole (ovvero del semplice, ma buonissimo, malto alle nocciole, che sembra proprio la classica crema alle nocciole e cacao) e mangiamoli caldi!! Yummy!!!
NOTE:

Utilizzando i fiocchi d'avena al posto della farina, i pancakes risultano più digeribili, nutrienti e proteici, ideali per una colazione sana e senza sensi di colpa!
Potete farcirli con la frutta ed i topping che preferite. A me piacciono molto anche con: fragole e sciroppo d'acero, oppure con ciliegie e sciroppo di datteri. In inverno invece li mangio con pere, delizia alle nocciole e cannella. Troppo buoni!!
Spero che la ricetta vi sia piaciuta :) Buona colazione vegan a tutti!!

LEGGI ANCHE: Pancakes vegan senza glutine
LEGGI ANCHE: Pancakes di grano saraceno (senza glutine)

Veglife Channel
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Instagram