martedì 27 gennaio 2015

Come cucinare la quinoa

Ciao a tutti! In questo post vediamo la tecnica base per cucinare la quinoa. Ci sono diversi modi per prepararla, oggi vi mostro il metodo che uso io, con cui mi trovo molto bene, si tratta di un modo semplice ed infallibile. ;)
La quinoa è una pianta erbacea originaria del Sudamerica, viene erroneamente considerata un cereale, in realtà non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma appartiene a quella degli spinaci e delle barbabietole. Ha semi piccolissimi, simili a quelli del miglio. È un'alimento dall'alto valore nutrizionale e le sue caratteristiche lo fanno rientrare a pieno diritto nella lista dei "super cibi".
È ricca di amidi, carboidrati, fibre alimentari e proteine, fra cui la lisina, un' amminoacido essenziale, la quinoa è infatti è considerata una fonte quasi completa di proteine.
Contiene inoltre una buona quantità di vitamine, in particolare del gruppo B, ma anche Vitamina C e Vitamina E., oltre che ferro, magnesio, fosforo e calcio.
È un'alimento molto nutriente, gustoso, saziante e digeribile. Inoltre non contiene glutine, nè colesterolo ed il suo consumo è indicato per vegetariani, vegani, bambini, atleti e celiaci.
La quinoa è molto versatile, facile e veloce da preparare, è un' ottimo sostituto della pasta e del riso.
La trovate nei negozi di alimentazione biologica o nei supermercati più forniti, è un alimento un pò costoso, ma date le sue grandi proprietà, vale la pena acquistarlo.
In cucina si presta bene per la realizzazione di gustose colazioni, primi piatti, crocchette, insalate e anche dessert.

INGREDIENTI (1 porzione)

1 parte di quinoa (70 gr)
2 parti di liquido (acqua o brodo vegetale) (160 gr)
un pizzico di sale
1 cucchiaino di olio e.v.o. (facoltativo)

PROCEDIMENTO

Pesare la quinoa utilizzando un bicchiere o un misurino americano (1/2 tazza per ogni porzione), trasferire i semi in un colino e procedere con un breve lavaggio. I semi infatti sono ricoperti di una sostanza amara e poco digeribile, la saponina, che può essere facilmente eliminata tramite un'accurato risciacquo prima della cottura.
Una volta lavata la quinoa, trasferiamola in un pentolino di acciaio. A questo punto possiamo scegliere se tostarla leggermente (con o senza olio) per esaltarne il gusto, oppure se aggiungere direttamente l'acqua (o il brodo vegetale). Aggiungiamo anche un pizzico di sale e trasferiamo sul fornello. 
Accendiamo la fiamma, copriamo con un coperchio e aspettiamo che raggiunga il bollore, quindi facciamo cuocere per 15 minuti. 
Trascorso il tempo di cottura spegniamo la fiamma e con un cucchiaio di legno o con una forchetta sgraniamo leggermente la quinoa per renderla più gonfia e soffice. Copriamo nuovamente ed attendiamo 5 minuti. Una volta cotta la quinoa triplica il suo volume. A questo punto la quinoa è cotta ed è pronta per essere gustata al naturale, condita solo con olio e.v.o. e prezzemolo, oppure accompagnata con le verdure ed i legumi che preferiamo.
 Spero che questo post vi sia stato utile :)
Veglife Channel

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...